• Wikio - Top dei blog - Salute

  • dicembre: 2009
    L M M G V S D
    « Nov   Gen »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 1.333 follower

  • Statistiche del Blog

    • 253,746 hits

Evoluzione, geni e libertà

Da una conversazione di Alessandro Mauro, neuroanatomista.

Il funzionamento del cervello si fonda sull’ attività integrata di circuiti neuronali interagenti che interessano aree diverse, spesso coinvolte in molteplici circuiti e funzioni. In realtà prodotti dell’ attività della mente come sentimenti , emozioni, razionalità , tratti di personalità acquistano un significato compiuto solo se collocati nella storia dell’ individuo o più in generale nell ‘ ambiente in cui si manifestano o vengono osservati.  Qualunque fenomeno biologico che avviene anche in un’ unica cellula è sempre condizionato dall’ambiente. La caratteristica essenziale che differenzia gli esseri animati da quelli inanimati è che gli esseri viventi interagiscono sempre con l’ambiente ed un processo una volta avviato è sempre condizionato dall’ ambiente.

L’interazione fra individuo e ambiente rappresenta l’unica chiave per interpretare in una prospettiva biologica corretta  anche il rapporto fra genotipo, geni e malattie, struttura del cervello e comportamento cervello-mente.

Annunci

4 Risposte

  1. mi ha fatto pensare tutto questo. Ho collegato,sempre nella mia ignoranza, cervello-mente-malattie con ereditarietà. Quello che mi lascia perplessa è che non ho alcun ricordo dei miei primi 5 anni,né della casa di allora,né dei luoghi intorno. Dopo i 5 anni ricordo netto il pavimento a losanghe della cucina, la voce che rimbombava (il giono del trasloco).Poi va meglio. E’ quel buio che mi ha formato mentalmente e geneticamente e la cosa mi disturba un pò. Non lo ho sotto controllo!!!
    molto probabilmente questo non può interessare loro, ma è servito a me, ha messo in movimento qualche rotellina del cervello,grazie.

  2. Quel buio di cui lei parla è la memoria implicita di cui nessuno di noi ha consapevolezza. Sono i primi anni di formazione della rete neurale pieni di ricordi ma a cui non abbiamo accesso. Una scatola nera che ci sospinge nel bene e nel male , verso un atto creativo o una pulsione omicida……o grandi artisti o delinquenti. Inquietante ma realistico e poi ci sono le persone cosiddette normali.

  3. è piacevolissimo avere una risposta senza averla richiesta e se dico ancora -grazie- prevale in lei l’istinto omicida?!
    (francamente è una gradita sorpresa per me)

  4. questo non è un commento ma un augurio di BUON NATALE!!! (magari anche mangiando qualche dolce – cioccolata e panna sono perfetti!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: